Parco dei monti Ausoni. I cippi e i ruderi del Castello di Acquaviva

Questa passeggiata è un buon modo per scoprire il Parco dei monti Ausoni nel Lazio meridionale. Il Parco è nato per proteggere tesori naturalistici come i roccioni di Campo Soriano e la sughereta di San Vito oltre al lago di Fondi, dalle sponde curiosamente frastagliate. Il maggior pregio della passeggiata è il grandioso sguardo che dai monti Ausoni abbraccia la piana e il lago di … Continua a leggere Parco dei monti Ausoni. I cippi e i ruderi del Castello di Acquaviva

Parco archeologico di Baratti e Populonia. La necropoli delle Grotte

Molto diversa dalla necropoli rivierasca di San Cerbone, la seconda necropoli, quella delle Grotte, si trova più a monte del promontorio, scavata nel banco roccioso di morbida arenaria. L’ambiente è di forte suggestione per l’intreccio tra il fitto bosco, le cave di pietra e le tombe a camera.  La Via delle Cave risale allo scoperto il Campo dell’Arpia e s’infila nel bosco. La segnaletica è … Continua a leggere Parco archeologico di Baratti e Populonia. La necropoli delle Grotte

Parco archeologico di Baratti e Populonia. La necropoli di San Cerbone e la Via del Ferro

Il Parco archeologico inizia proprio in riva al mare. Occupa la porzione settentrionale del promontorio di Piombino e dal golfo di Baratti risale il colle fino al borgo sommitale di Populonia. Il valore dei monumenti tutelati è almeno pari al valore paesaggistico di quest’area costiera del Tirreno. La necropoli di San Cerbone è stata letteralmente disseppellita dalle montagne di scorie di carbone lavorato dagli Etruschi … Continua a leggere Parco archeologico di Baratti e Populonia. La necropoli di San Cerbone e la Via del Ferro

Il giro del lago di Nemi

Le sue acque riempiono il fondo di uno dei crateri del Vulcano Laziale. Acque profonde e scure, in un catino cinto dal verde del bosco. Visto dall’alto, dai belvedere di Nemi, mostra nitidamente il profilo del cratere che si solleva sulla pianura pontina, sullo sfondo del mar Tirreno. Classico panorama, ammirato dagli appassionati visitatori del Castelli romani e del suo Parco. Pure c’è un altro … Continua a leggere Il giro del lago di Nemi

Buonconvento. Il Museo della Mezzadria senese

Folla mattutina a Buonconvento. Neo-pellegrini pedestri della Via Francigena affollano con i loro zaini i bar della cittadina degustando delizie toscane e pregustando la val d’Orcia. Arrivano anche frotte di ciclisti che percorrono la Francigena-bis, quella delle bici. Saluti, richiami e conversazioni in tante lingue. Ma oggi cerco un’altra traccia, che mi porta appena fuori delle mura, in riva al fiume Ombrone. Eccola, la Tinaia … Continua a leggere Buonconvento. Il Museo della Mezzadria senese

Le chiese rupestri di Matera

Le chiese scavate nella pietra, la loro architettura e i dipinti che le decorano hanno rappresentato un’attrazione irresistibile per tutti gli appassionati del mondo rupestre. Non a caso quando si è voluto tutelare l’ambiente originalissimo della Murgia di Matera la denominazione scelta è stata quella di “Parco archeologico storico naturale delle chiese rupestri del Materano”. Si conoscono più di 150 chiese rupestri localizzate a Matera … Continua a leggere Le chiese rupestri di Matera

Nella Riserva naturale di Punta Aderci sul mare Adriatico

Siamo in Abruzzo, sulla riva del mare Adriatico. Un tratto di costa che va dalla stazione di Casalbordino al porto di Vasto è protetto da una Riserva naturale regionale. Si è voluto così tutelare il patrimonio botanico delle dune con l’accesso alle spiagge, ambienti solitari non raggiunti da strade asfaltate e dal turismo di massa. Il fulcro della Riserva è il promontorio (la punta Aderci) … Continua a leggere Nella Riserva naturale di Punta Aderci sul mare Adriatico

L’eremo francescano di Montecasale

Un convento francescano colpisce sempre per la sua essenzialità e povertà. Se poi si tratta di un eremo sui monti, come quello di Montecasale, dove Francesco d’Assisi era di casa, se ne apprezza anche il cantico d’amore per la natura. Il tutto ben visibile nella gioia fanciullesca sul viso di un frate novantenne, indaffarato nel suo grembiule di lavoro e pur prodigo di informazioni, aneddotica … Continua a leggere L’eremo francescano di Montecasale

Abruzzo. La Costa Grande e il paesaggio agro-pastorale dell’Aquilano

Siamo nell’Abruzzo aquilano, sul versante settentrionale del massiccio del Velino. La dorsale della Costa Grande separa la piana di Roio dalla vallata di Lucoli. A partire dal valico stradale di Colle Miruci, la catena si eleva con il dosso di Ripa (1017 m) e poi con l’insellatura di Capo Ripa, oltre la quale comincia la ripida e compatta ascesa del monte di Roio, un’imponente e … Continua a leggere Abruzzo. La Costa Grande e il paesaggio agro-pastorale dell’Aquilano

Asciano. La Ruota di Barlaam a Palazzo Corboli

Siamo ad Asciano, città toscana nella regione delle Crete senesi. Il Palazzo Corboli sul Corso Matteotti ospita un bel museo d’arte e d’archeologia. Ma motivo d’interesse sono anche gli originali e allegorici affreschi murali della Sala detta ‘di Aristotele’. Questi affreschi sono opera di Cristoforo di Bindoccio e Meo di Pero, due pittori senesi colleghi di bottega e attivi nella seconda metà del Trecento. La … Continua a leggere Asciano. La Ruota di Barlaam a Palazzo Corboli

Asciano. Le virtù di Aristotele, la buona giustizia di Salomone e la caducità del potere di Nabucodonosor

Chi visita Asciano, città senese nella regione delle Crete, è naturalmente attratto dal museo d’arte e d’archeologia. E quando entra nelle prime sale del Palazzo Corboli alla ricerca di artisti medievali e di urne etrusche, sosta sorpreso e interdetto di fronte agli affreschi murali della Sala detta ‘di Aristotele’. Questi affreschi sono opera di Cristoforo di Bindoccio e Meo di Pero, due pittori senesi colleghi … Continua a leggere Asciano. Le virtù di Aristotele, la buona giustizia di Salomone e la caducità del potere di Nabucodonosor

Roma. Passeggiata sul Colle della Farnesina

Farnesina. Oggi il nome è usato correntemente come sinonimo del Ministero degli affari esteri. Ma in origine era una zona di Roma che apparteneva alla famiglia Farnese. Ai tempi di papa Paolo III Farnese – siamo nel Cinquecento – quest’area era denominata “Orti della Farnesina”. La chiostra dei colli della Farnesina è protetta dalla Riserva naturale di Monte Mario. Un parco molto amato dai romani … Continua a leggere Roma. Passeggiata sul Colle della Farnesina

Murlo etrusca e medievale

Un nido di pietra sulla sommità del colle. Un ventoso borgo medievale d’altura all’incrocio tra le valli dell’Ombrone, dell’Arbia e del Merse. Murlo è un centro toscano minuscolo ma con una lunga storia. Una vicenda che inizia in epoca etrusca, quando Murlo si trovò allora geograficamente situata lungo l’itinerario che collegava i centri etruschi di Roselle e Vetulonia con la Val di Chiana e cioè … Continua a leggere Murlo etrusca e medievale

Abruzzo. La Solagna di Bagno e le doline delle Canetre

Siamo negli immediati dintorni della città dell’Aquila. Il punto di partenza della nostra piacevole passeggiata è la frazione di Poggio di Roio (860 m). Da qui percorreremo la panoramica cresta della Solagna di Bagno e torneremo lungo la valle di Roio per osservare l’impressionante fenomeno carsico delle cosiddette Canetre. Siamo di fronte alla Madonna di Roio, un santuario popolare il cui titolo esatto è Santa … Continua a leggere Abruzzo. La Solagna di Bagno e le doline delle Canetre

Folgaria. Il maso storico, il campo da golf, l’oasi naturale e il santuario

Questa passeggiata negli immediati dintorni di Folgaria gode di grande popolarità. Le buone stradine sterrate, il limitato dislivello (circa 100 metri), la lunghezza accessibile (4,6 km) e i tempi di percorrenza a partire dalle due ore ne fanno un giro frequentabile da tutte le età, dai bimbi in carrozzina agli anziani in cerca di pace. Si esce da Folgaria lungo la sezione pedonale della Via … Continua a leggere Folgaria. Il maso storico, il campo da golf, l’oasi naturale e il santuario

I laghi Lungo e Ripasottile nel paesaggio agricolo della Valle Reatina

Se volete, ecco una tranquilla escursione in un “paesaggio rurale storico”. Sì, perché esiste un meritorio Registro nazionale dei paesaggi rurali di interesse storico, delle pratiche agricole e delle conoscenze tradizionali”. E in questo Registro è iscritto, con un Decreto ministeriale del 2020, il “Paesaggio della Bonifica Romana e dei Campi allagati della Piana di Rieti”. La passeggiata è ambientata in una bella conca intramontana, … Continua a leggere I laghi Lungo e Ripasottile nel paesaggio agricolo della Valle Reatina

Roma. Passeggiata letteraria a Villa Borghese

Villa Borghese è uno dei luoghi più amati dai romani. È una tappa immancabile per tutti i turisti che visitano la capitale. È anche un’attrazione per la folta colonia di ospiti che frequentano le scuole e gli istituti culturali stranieri dei dintorni. Questa passeggiata letteraria è solo il suggerimento di un insolito percorso di visita. Perlustriamo alcuni splendidi ambienti della Villa alla ricerca delle statue … Continua a leggere Roma. Passeggiata letteraria a Villa Borghese

Laterza. La Gravina, la Cantina Spagnola e le Chiese rupestri

Vista dall’alto la gravina somiglia a un serpentello che fuoriesce dall’uovo bianco di Laterza e si divincola furiosamente tra le rupi della Murgia per poi placarsi lungo la piana e la pineta costiera prima di sfociare nello Jonio.  Se la si osserva dal sentiero che ne percorre fedelmente il bordo si resta colpiti dalla sua grandiosità che la differenzia per ampiezza e profondità dalle altre … Continua a leggere Laterza. La Gravina, la Cantina Spagnola e le Chiese rupestri

Dall’Appia antica a Castel Gandolfo e Albano sulla Francigena nel Sud

Chi esce da Roma diretto al Sud e si mette in cammino sulla Via Francigena percorre undici miglia arcaiche e solitarie sull’Appia antica, tra monumenti, ville, sepolcri  e antichi acquedotti. Giunto però a Frattocchie scopre che all’incanto della poesia subentra il grigiore della prosa. Una prosa non priva di qualche sgorbio. Qui l’Appia antica si salda all’Appia nuova e inizia la salita verso Albano e i … Continua a leggere Dall’Appia antica a Castel Gandolfo e Albano sulla Francigena nel Sud

Al Rifugio Genova da Entràcque e il lago della Rovina

Siamo in Piemonte, nel Parco delle Alpi Marittime. L’escursione segue un “sentiero dell’energia” che abbina l’interesse naturalistico all’osservazione dei laghi e degli impianti della grande centrale idroelettrica “Luigi Einaudi” dell’Enel. Puntiamo a raggiugere il Rifugio Genova-Figari che si trova a 2015 metri in bella posizione panoramica su un dosso tra il grande lago del Chiotas a nord e il più piccolo lago Brocan a sud, … Continua a leggere Al Rifugio Genova da Entràcque e il lago della Rovina