Scicli rupestre (tra Elio Vittorini e il Commissario Montalbano)

Città barocca. Patrimonio dell’Unesco. Urbs inclita et victoriosa. Economia di serre e primaticci. Vigàta del commissario Montalbano. Scicli non difetta certo di turisti e di motivi d’attrazione, a dispetto della sua posizione geografica remota e del suo essere la città più meridionale d’Italia. Elio Vittorini, ne “Le città del mondo”, se la vide «aperta dinanzi, con le corone dei santuari sulle teste dei tre valloni, con le rampe dei tetti e delle gradinate lungo i fianchi delle alture, e con un gran nero di folla che brulicava entro a un polverone di sole giù nel fondo della sua piazza da cui parte e s’allarga verso occidente un ventaglio di pianura». Ma oltre quella piazza c’è un’altra città e Vittorini «la scorge che si annida con diecimila finestre nere in seno a tutta l’altezza della montagna, tra fili serpeggianti di fumo e qua e là il bagliore d’un vetro aperto o chiuso, di colpo, contro il sole». Quest’altra città è Chiafura che sovrasta Scicli occupandone tutta la parete del colle di San Matteo. Il colle si alza a balze e gradoni sulla Cava sottostante e ha favorito in modo naturale lo sviluppo dell’abitato rupestre. Gli antichi abitanti hanno occupato gli sgrottamenti preesistenti e le vetuste tombe sicule, hanno scavato la base dei ripari di roccia, hanno lavorato di piccone per sfondare pareti, allargare gli ambienti, creare sentieri e scalinate, alzare muretti a secco a protezione dei piccoli e preziosi orti domestici. Per secoli centinaia di famiglie hanno abitato quelle grotte. Fino a quando, alcuni decenni fa, il quartiere fu svuotato e gli “aggrottati” trasferiti in un nuovo quartiere di edilizia popolare. Oggi a Chiafura è in corso di realizzazione un Parco archeologico che vuole mantenerne la memoria.

Il nuovo itinerario a Chiafura di Scicli è inserito nella sezione “Italia rupestre”: www.camminarenellastoria.it/index/rup_it_si_6_Chiafura.html

Vicinato a Chiafura

Annunci
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria e contrassegnato come , , , , da carlofinocchietti . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su carlofinocchietti

Carlo Finocchietti dirige a Roma un’agenzia europea specializzata nella mobilità accademica internazionale e nel riconoscimento dei titoli di studio esteri. I suoi interessi di ricerca e le sue pubblicazioni si concentrano sull’internazionalizzazione dei sistemi universitari, l’orientamento professionale e i rapporti tra università e industria. Camminatore appassionato e curioso ha esplorato e descritto in diversi volumi intriganti percorsi escursionistici legati alla memoria storica dell’Italia centrale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...