Il Bosco di San Francesco ad Assisi

Bosco di San Francesco

Assisi attrae pellegrini e turisti da tutto il mondo. Le folle di visitatori si limitano però alla città, al circuito delle sue celebri basiliche e al reticolo di strade urbane che raccontano le storie di Francesco e di Chiara. Se cercate uno spazio di isolamento, di meditazione, di silenzio e di natura, se volete allontanarvi per un attimo dalla babele linguistica del centro, vi suggerisco una passeggiata nel Bosco di San Francesco. Il bosco occupa il versante settentrionale del colle di Assisi e il punto di partenza è proprio il piazzale della Basilica superiore. Il sentiero scende nella Selva, di proprietà della Basilica Papale del Sacro Convento, accosta due monumenti dedicati al tema della Pace, attraversa terreni boschivi e campi coltivati, antiche mura e ponti di legno, radure e oliveti e giunge a fondovalle dove fa tappa al complesso di Santa Croce, un tempo abitato dalle monache benedettine, che comprende il monastero, la chiesa, il mulino e l’osteria. L’antico ospizio dei pellegrini accoglie oggi il Centro visitatori. Si può poi proseguire su sentiero risalendo il corso del Tescio, fino a un’antica torre-opificio dalla quale è possibile ammirare e vivere il “Terzo Paradiso”, l’opera di Land Art del Maestro Michelangelo Pistoletto, realizzata appositamente per il Bosco di San Francesco. L’intero complesso è stato restaurato e gestito dal Fai, il Fondo Ambiente Italiano. La passeggiata completa richiede circa due ore tra andata e ritorno.

http://www.fondoambiente.it

Il complesso della Santa Croce

Il complesso della Santa Croce

Annunci
Questo articolo è stato pubblicato in Escursioni e contrassegnato come , , , da carlofinocchietti . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su carlofinocchietti

Carlo Finocchietti dirige a Roma un’agenzia europea specializzata nella mobilità accademica internazionale e nel riconoscimento dei titoli di studio esteri. I suoi interessi di ricerca e le sue pubblicazioni si concentrano sull’internazionalizzazione dei sistemi universitari, l’orientamento professionale e i rapporti tra università e industria. Camminatore appassionato e curioso ha esplorato e descritto in diversi volumi intriganti percorsi escursionistici legati alla memoria storica dell’Italia centrale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...