Il supplizio di Oreste

Oreste perseguitato da Erinni (Brema, Pinacoteca)

Oreste perseguitato da Erinni (Brema, Pinacoteca)

La Pinacoteca di Brema, in Germania, ospita un dipinto a olio ottocentesco di scuola francese che descrive la scena mitologica di Oreste perseguitato da Erinni. Oreste, che ha ucciso la madre Clitennestra per vendicare l’assassinio del padre Agamennone, viene perseguitato dal demone infernale della vendetta che tormenta chi commette delitti nell’ambito familiare. La scena dipinta mostra Oreste che subisce la furia d’Erinni, difeso invano dal compagno Pilade. L’aggressione è immortalata da Eschilo nella tragedia delle Eumenidi, terzo atto dell’Orestea: «Non si riscatta il sangue materno che al suolo stillava effuso, che bagna la terra. No: dalle membra ancor vive, tu devi l’èpula offrirci di rosso libame: nelle tue vene convien ch’io m’abbeveri. Vivo t’emacierò, ti condurrò ad espiare la colpa, tra gl’Inferi. Qui tu vedrai chiunque altri degli uomini peccò, facendo ingiuria ai Numi, agli ospiti, ai suoi genitori, ciascuno avendo la débita pena. Che l’Ade v’è sotto la terra, giudice solenne dei mortali, che nella mente tutto scrive, e vigila». Erinni era figlia della Terra o della Notte; ma si dice anche fosse figlia degli dei del Tartaro, Ade e Persefone. Con il passar del tempo le Erinni diventeranno tre, dai Romani saranno chiamate Furie, e assumeranno i nomi di Aletto (“l’incessante”), Megera (“la maligna”) e Tisifone (“la vendicatrice”). Sono raffigurate come geni alati, vestite di nero, con teste di cane, ali di pipistrello, occhi iniettati di sangue, la bocca spalancata nell’atto di cacciare urla terribili e con i capelli intrecciati di serpenti; hanno in mano gli strumenti di un tormento infinito che portava alla pazzia: torce, fruste, pungoli di bronzo e tizzoni ardenti.

Vedi anche: www.camminarenellastoria.it/index/ald_it_etr_8_Erinni.html

Annunci
Questo articolo è stato pubblicato in Arte e contrassegnato come , , , , , , , , , , da carlofinocchietti . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su carlofinocchietti

Carlo Finocchietti dirige a Roma un’agenzia europea specializzata nella mobilità accademica internazionale e nel riconoscimento dei titoli di studio esteri. I suoi interessi di ricerca e le sue pubblicazioni si concentrano sull’internazionalizzazione dei sistemi universitari, l’orientamento professionale e i rapporti tra università e industria. Camminatore appassionato e curioso ha esplorato e descritto in diversi volumi intriganti percorsi escursionistici legati alla memoria storica dell’Italia centrale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...