Pejo 1914-1918 – La guerra sulla porta

La ricostruzione di una trincea nel Museo di Pejo

La ricostruzione di una trincea nel Museo di Pejo

Pejo è un paese della provincia di Trento noto soprattutto per la sua acqua ferruginosa e per le sue terme. Una passeggiata in valle può concludersi con la visita molto consigliabile al locale Museo della Grande Guerra. L’esposizione di reperti bellici è ben contestualizzata e ricca di materiali forniti dai collezionisti locali e dai recuperanti sui ghiacciai d’alta quota del Piz Giumela, della Punta Cadini e della Punta Linke, nel gruppo Ortles-Cevedale. Tra i reperti più interessanti ed originali si consiglia di visitare la cucina da campo, il posto di soccorso, la ricostruzione della vita dei soldati nelle baracche e nelle trincee, la teleferica con il carrello, le armi a disposizione dei soldati. Non mancano ovviamente gli oggetti di uso personale dei soldati, le uniformi militari, l’altarino di campo, le dotazioni e gli equipaggiamenti dei combattenti. Ill Museo offre anche libri storici realizzati in proprio, una biblioteca specializzata sulla storia del territorio, collane di diari e memorie di soldati e civili e una videoteca dedicata alla Prima guerra mondiale.

Il Museo di Pejo

Il Museo di Pejo

L'interno del Museo

L’interno del Museo

Annunci
Questo articolo è stato pubblicato in Escursioni e contrassegnato come , , , da carlofinocchietti . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su carlofinocchietti

Carlo Finocchietti dirige a Roma un’agenzia europea specializzata nella mobilità accademica internazionale e nel riconoscimento dei titoli di studio esteri. I suoi interessi di ricerca e le sue pubblicazioni si concentrano sull’internazionalizzazione dei sistemi universitari, l’orientamento professionale e i rapporti tra università e industria. Camminatore appassionato e curioso ha esplorato e descritto in diversi volumi intriganti percorsi escursionistici legati alla memoria storica dell’Italia centrale.

One thought on “Pejo 1914-1918 – La guerra sulla porta

  1. Da visitare,ben curato e pieno di reperti molto interessanti,quando andiamo a Pejo mio figlio e anche noi passiamo dentro a questo museo che ci rapisce sempre con le sue storie di vite vera!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...