La Via Amerina

Il basolato romano sulla collinetta di Grezzano

Il basolato romano sulla collinetta di Grezzano

La Via Amerina si staccava dalla Cassia nella Valle del Baccano e, attraverso l’antico ager faliscus, metteva in comunicazione Roma con l’Umbria, prendendo nome dalla città di Amelia (Ameria). Costruita dopo la conquista romana del territorio (241 a.C.), inglobò l’antico sistema viario, collegando importanti assi trasversali (Cassia, Flaminia, Tiberina). Il percorso ancora identificabile è segnato dalle città (Nepi, Falerii Novi) e dalle località prossime (Castel Sant’Elia, Civita Castellana, Fabrica di Roma, Corchiano, Gallese, Vasanello, Orte). La Via Amerina è, in sintesi, una strada romana che attraversa il territorio falisco, conservando l’eco profonda dell’età medievale e della tradizione cristiana; in tal senso, è riuscita ad assorbire le memorie storiche ed artistiche delle aree interessate, offrendo il punto di riferimento per l’identificazione di un preciso itinerario culturale ed ambientale.

La passeggiata dal Ponte di Valle Romana all’Umiltà

Provenendo da Roma sulla Via Cassia, s’imbocca la strada provinciale 37 per Mazzano Romano. Dopo 1,2 km si lascia l’auto presso il Ponte di Villa Romana e si segue lungamente a piedi la tranquilla strada sterrata che prosegue verso nord tra campi, casali e fossi. Quando la strada sale sulla collinetta di Grezzano, l’antico basolato della Via Amerina si rivela per un lungo tratto. La pavimentazione della strada romana resta visibile per circa 1 km fino a giungere, dopo un’antica cava di basaltina, su un campo aperto. Procedendo verso nord si giunge al Fosso dei Pasci Bovi che si supera sul ponte medievale; seguendo il basolato (sul quale sono anche i segni di uno dei tracciati della Via Francigena) si tocca la località Cascinone e, in parallelo alla strada provinciale per Settevene, si giunge dopo 1,4 km al Casale Umiltà con la vicina chiesa affrescata e tracce dell’antica via.

Un sito web per approfondire: http://www.viaamerina.eu

La segnaletica della Via Amerina

La segnaletica della Via Amerina

Tratto recuperato della Via Amerina

Tratto recuperato della Via Amerina

Il tratto sterrato della Via Amerina

Il tratto sterrato della Via Amerina

Annunci
Questo articolo è stato pubblicato in Escursioni e contrassegnato come da carlofinocchietti . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su carlofinocchietti

Carlo Finocchietti dirige a Roma un’agenzia europea specializzata nella mobilità accademica internazionale e nel riconoscimento dei titoli di studio esteri. I suoi interessi di ricerca e le sue pubblicazioni si concentrano sull’internazionalizzazione dei sistemi universitari, l’orientamento professionale e i rapporti tra università e industria. Camminatore appassionato e curioso ha esplorato e descritto in diversi volumi intriganti percorsi escursionistici legati alla memoria storica dell’Italia centrale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...