Oporto: le immagini del Cantico dei Cantici

"Adiuro vos filiae Hierusalem"

Quarta ogiva: “Adiuro vos filiae Hierusalem”

Le pareti del chiostro della Cattedrale di Oporto sono rivestite di azulejos che illustrano le più belle pagine bibliche del Cantico dei Cantici. Gli azulejos sono le tipiche piastrelle di ceramica dipinte a mano nei colori bianco e azzurro che decorano i monumenti portoghesi. L’autore degli azulejos del chiostro è il maestro Valentim de Almeida, di Lisbona, che li realizzò tra il 1729 e il 1733. Il Cantico dei Cantici è un celebre libro della Bibbia che racconta poeticamente e in forma dialogica la storia d’amore tra un uomo e una donna; questa storia d’amore è stata spesso letta come un’immagine del dialogo di Cristo con la sua Chiesa. I testi sono trascritti nel latino della Vulgata. Gli spazi ogivali del chiostro dedicati al Cantico sono sette: ne analizziamo gli ultimi quattro.

Quarta ogiva (Cantico dei cantici 8,4; 2,3; 2,5): mentre l’amata riposa all’ombra di un melo («alla sua ombra desiderata mi siedo» ovvero «Sub umbra illius quem desideraveram sedi») e chiede alle sue compagne «fulcite me floribus stipate me malis (quia amore langueo)» (ovvero «sostenetemi con focacce d’uva passa, rinfrancatemi con mele (perché io sono malata d’amore)» l’amato si avvicina e dice «adiuro vos filiae Hierusalem ne suscitetis et evigilare faciatis dilectam», ovvero «vi scongiuro, figlie di Gerusalemme, non destate, non scuotete dal sonno l’amore, finché non lo desideri».

Quinta ogiva (Cantico dei cantici 4, 4-6): «Veni de Libano sponsa mea, veni de Libano veni; coronaberis de capite Amana de vertice Sanir et Hermon de cubilibus leonum de montibus pardorum». La sposa si riposa sulla riva del fiume Giordano e sullo sfondo emergono le cime di quattro montagne: Libano, Amana, Sanir ed Hermon; lo sposo la invita ad andare fino ai confini della terra e le regala la corona della vittoria: «vieni dal Libano, mia sposa, vieni dal Libano, vieni! Scendi dalla vetta dell’Amana, dalla cima del Senir e dell’Ermon, dalle spelonche dei leoni, dai monti dei leopardi».

Sesta ogiva (Cantico dei cantici 4, 4): la sposa seduta loda la bellezza dello sposo dicendogli «ecce tu pulcher es dilecte mi et decorus»; lui le risponde «ecce tu pulchra es amica mea, sicut turris David collum tuum” indicandole la torre di Davide sullo sfondo, torre dalla quale pendono mille scudi, e le annuncia “me ne andrò sul monte della mirra e sul colle dell’incenso”.

Settima ogiva (Cantico dei cantici 2, 1 e 1,3): «Ego flos campi et lilium convallium» e «Trahe me: post te curremus in odorem unguentorum tuorum». L’amato si allontana col bastone in mano e si proclama “fiore del campo e giglio delle valli” e l’amata lo rincorre  invocandolo “trascinami con te, corriamo; inebrianti sono i tuoi profumi per la fragranza”.

Quinta ogiva: "Veni de Libano, sponsa mea"

Quinta ogiva: “Veni de Libano, sponsa mea”

Sesta ogiva: "Ecce tu pulcher est dilecte mi"

Sesta ogiva: “Ecce tu pulcher est dilecte mi”

Settima ogica; "Trahe me, post te curremus"

Settima ogica; “Trahe me, post te curremus”

Advertisements
Questo articolo è stato pubblicato in Arte, Escursioni e contrassegnato come , , , da carlofinocchietti . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su carlofinocchietti

Carlo Finocchietti dirige a Roma un’agenzia europea specializzata nella mobilità accademica internazionale e nel riconoscimento dei titoli di studio esteri. I suoi interessi di ricerca e le sue pubblicazioni si concentrano sull’internazionalizzazione dei sistemi universitari, l’orientamento professionale e i rapporti tra università e industria. Camminatore appassionato e curioso ha esplorato e descritto in diversi volumi intriganti percorsi escursionistici legati alla memoria storica dell’Italia centrale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...