Francigena: Altopascio e il selciato di Galleno

Altopascio: San Jacopo Maggiore

Altopascio: San Jacopo Maggiore

Nella parte iniziale della tappa della Via Francigena toscana che collega Altopascio a San Miniato, ho percorso uno splendido tratto selciato, ancora intatto, dell’antica via. La sua fama è del resto testimoniata dalle memorie che pellegrini antichi e moderni hanno voluto lasciare e dalle opere degli attivi gruppi locali del volonatariato. Ma è innanzitutto Altopascio a meritare una visita attenta. Il suo grande ospedale medievale ne ha fatto un punto essenziale di riferimento per i romei. La chiesa di San Jacopo Maggiore incorpora nel transetto la struttura duecentesca con l’antica facciata adorna della statua dell’apostolo pellegrino, opera di Biduino. La vicina torre campanaria conserva la campana del 1327, detta “la smarrita”, che suonava a lungo all’imbrunire per indicare ai viandanti la giusta strada per l’ospizio. Usciti da Altopascio in direzione sud si costeggia la strada moderna e si raggiunge il tratto più interessante, ben segnalato e valorizzato, del selciato medievale. La base più antica della strada risale al XV secolo; sono poi documentati interventi e trasformazioni del manto fino al XVIII secolo. Seguendo la Via Francesca si visita il borgo di Galleno, ricordato dai viaggiatori medievali per il suo hospitale novum. Di qui si prosegue verso la zona delle Cerbaie, selvaggia e deserta, per poi dirigersi verso Ponte a Cappiano e l’antica palude ora bonificata, e continuare verso l’interessante centro storico di Fucecchio e l’Arno. In alternativa, da Galleno si può rientrare ad Altopascio con un percorso ad anello che transita per Villa Campanile.

La descrizione analitica del percorso di tappa è su: http://www.viefrancigene.org

Il selciato medievale della Francigena a Galleno

Il selciato medievale della Francigena a Galleno

IMG_2402IMG_2397

Annunci
Questo articolo è stato pubblicato in Arte, Escursioni e contrassegnato come , , , da carlofinocchietti . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su carlofinocchietti

Carlo Finocchietti dirige a Roma un’agenzia europea specializzata nella mobilità accademica internazionale e nel riconoscimento dei titoli di studio esteri. I suoi interessi di ricerca e le sue pubblicazioni si concentrano sull’internazionalizzazione dei sistemi universitari, l’orientamento professionale e i rapporti tra università e industria. Camminatore appassionato e curioso ha esplorato e descritto in diversi volumi intriganti percorsi escursionistici legati alla memoria storica dell’Italia centrale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...