Bologna. Il Paradiso e l’Inferno di Bartolomeo Bolognini

Bartolomeo Bolognini era un industriale tessile e un mercante di seta. La sua attività lo rese ricco e potente a Bologna. Ma sul declinare della vita (morì nel 1411) adottò qualche precauzione per meritarsi un futuro di agi anche nell’aldilà. Acquistò così una cappella nella Basilica di San Petronio e nel testamento vincolò un fondo che servisse a decorarla in modo adeguato al suo rango. Volle … Continua a leggere Bologna. Il Paradiso e l’Inferno di Bartolomeo Bolognini

Ravenna. Gesù separa le pecore dai capri

Per motivare il fascino di Ravenna è sufficiente ricordare la motivazione con la quale l’Unesco ha voluto inserirla nella Lista del Patrimonio mondiale: «L’insieme dei monumenti religiosi paleocristiani e bizantini di Ravenna è di importanza straordinaria in ragione della suprema maestria artistica dell’arte del mosaico. Essi sono inoltre la prova delle relazioni e dei contatti artistici e religiosi di un periodo importante della storia della … Continua a leggere Ravenna. Gesù separa le pecore dai capri

Vastogirardi: architettura spontanea in pietra a secco

Vastogirardi è un paese della provincia di Isernia, nell’alto Molise. Dall’alto dei suoi 1200 metri di quota sorveglia lo scorrere del tratturo Celano-Foggia in uno dei suoi tratti più piacevoli e presidia la riserva naturale di Montedimezzo. Le sue attrattive monumentali si concentrano su un bel tempietto sannitico e sul complesso del castello fortificato. I segni della sua economia agricola e pastorale si leggono dappertutto: … Continua a leggere Vastogirardi: architettura spontanea in pietra a secco

Istambul. La parabola del ricco Epulone e del mendicante Lazzaro

La chiesa “fuori le mura” di San Salvatore in Chora, nota sulle mappe turistiche turche come Kariye Müzesi, è uno dei tesori più noti di Istambul. I suoi affreschi e i suoi mosaici di età bizantina attraggono un flusso continuo di visitatori e turisti. La cappella funeraria del paraecclesion è decorata da un celebre e articolato ciclo di dipinti che invita alla speranza nella resurrezione … Continua a leggere Istambul. La parabola del ricco Epulone e del mendicante Lazzaro

Abbazia di Novacella. Il povero Lazzaro e il ricco Epulone

L’Abbazia di Novacella, dei Canonici Agostiniani, è situata in Alto Adige, nei dintorni di Bressanone. Tra i suoi innumerevoli tesori si segnala un affresco sulle pareti del Chiostro che illustra la parabola del povero Lazzaro e del ricco Epulone, una potente metafora del Giudizio finale. Il povero Lazzaro è raffigurato in grembo ad Abramo dove gode delle gioie del paradiso. Il ricco è invece raffigurato … Continua a leggere Abbazia di Novacella. Il povero Lazzaro e il ricco Epulone

Civitanova del Sannio. Architettura spontanea agro-pastorale

Civitanova del Sannio -paese molisano in provincia di Isernia – mantiene uno storico legame con l’economia pastorale. Il paese è attraversato dal Regio Tratturo Lucera – Castel di Sangro, rimasto attivo fin oltre la metà del secolo scorso. Un secondo Tratturello si diramava dal tratturo principale per raggiungere il versante di Frosolone. I pascoli alle falde della Montagnola sono ancora oggi intensamente frequentati da greggi e … Continua a leggere Civitanova del Sannio. Architettura spontanea agro-pastorale

Sala Baganza. Guerre stellari nel cielo di Talignano

La pieve romanica di Talignano si trova nel Parmense, tra i boschi di Carrega, nel comune di Sala Baganza. La pieve ha una lunga storia che risale fino al secolo XII e che s’intreccia ai percorsi padani della Via Francigena: era infatti collegata a un hospitium per i pellegrini ed era per questo dedicata a San Biagio, un medico venerato sia nella chiesa d’Occidente che … Continua a leggere Sala Baganza. Guerre stellari nel cielo di Talignano