Arles. Il portale della cattedrale di Saint Trophime

Il portale di St-Trophime

Il portale di St-Trophime

Ai pellegrini che salutavano Arles avviandosi sul Cammino di Compostella, la cattedrale di St-Trophime offriva la benedizione del Cristo in maestà e un compendio illustrato di tutta la vita cristiana. Le sculture del portale ricostruivano la storia della salvezza, dal peccato originale dei progenitori fino al giudizio universale, proponevano l’esempio degli apostoli e dei santi, descrivevano simbolicamente l’aspro conflitto tra le forze del bene e quelle del male.

Il Cristo in maestà con i simboli degli evangelisti e i dodici apostoli

Il Cristo in maestà con i simboli degli evangelisti e i dodici apostoli

Nella lunetta il Cristo nella mandorla è fiancheggiato dai simboli dei quattro evangelisti e sovrasta e le statue dei grandi santi della Chiesa con San Trofimo e Santo Stefano, venerati nell’edificio. Sul fregio superiore vediamo al centro il tribunale celeste dei dodici apostoli seduti sui troni; lateralmente si snodano i cortei dei beati, diretti verso il Cristo, e dei dannati che se ne allontanano. Sul secondo fregio sono scolpite scene della nascita e dell’infanzia di Cristo. Sull’alto zoccolo che sostiene le statue dei santi vediamo le scene della lotta tra il bene e il male. Il portale della chiesa è collegato stilisticamente alla galleria nord del chiostro e dovrebbe essere datato alla seconda metà del Duecento.

Lettura del portale di Saint-Trophime

Il portale

  1. Il Cristo benedice in maestà, seduto sul trono all’interno della mandorla, con la corona regale sul capo e con il libro della vita
  2. L’angelo, simbolo dell’evangelista Matteo, porta un libro chiuso nelle mani velate
  3. L’aquila, simbolo dell’evangelista Giovanni, stringe tra gli artigli un rotolo
  4. Il leone, simbolo dell’evangelista Marco
  5. Il bue, simbolo dell’evangelista Luca
  6. Gli angeli, raffigurati con le braccia alzate nel gesto della preghiera

    I cori degli angeli. Al centro: gli angeli tubicini

    I cori degli angeli. Al centro: gli angeli tubicini

  7. I tre angeli del Giudizio suonano le trombe che svegliano i morti e li chiamano alla risurrezione
  8. Gli apostoli siedono sugli scranni e reggono un libro chiuso
  9. La risurrezione dei morti

    La risurrezione dei morti, l'anima di Lazzaro e il seno dei patriarchi (9,11,12)

    La risurrezione dei morti, l’anima di Lazzaro e il seno dei patriarchi (9,11,12)

  10. Il corteo degli eletti si dirige verso il Cristo

    Il corteo degli eletti si dirige verso il Cristo (10)

    Il corteo degli eletti si dirige verso il Cristo (10)

  11. L’angelo conduce l’anima di Lazzaro nel seno di Abramo
  12. I tre patriarchi Abramo, Isacco e Giacobbe portano nel grembo le anime dei giusti
  13. Il trionfo della Generosità sull’Avarizia

    I dannati sono respinti sulla porta del Paradiso vigilata da un cherubino armato (14)

    I dannati sono respinti sulla porta del Paradiso vigilata da un cherubino armato (14)

  14. Il cherubino con la spada fiammeggiante vigila sulla porta del paradiso terrestre
  15. I dannati sono cacciati dal paradiso

    Il corteo dei dannati in catene si dirige verso l'Inferno (16)

    Il corteo dei dannati in catene si dirige verso l’Inferno (16)

  16. Il corteo dei dannati si allontana dal Cristo

    I dannati tra le fiamme dell'inferno (17)

    I dannati tra le fiamme dell’inferno (17)

  17. L’inferno

    Lucifero con due dannati. La lussuria (18-19)

    Lucifero con due dannati. La lussuria (18-19)

  18. Il Leviatano solleva due dannati a testa in giù
  19. La lussuria
  20. L’annunciazione dell’angelo a Maria
  21. Il sogno di Giuseppe
  22. La natività
  23. Il primo bagno del Bambino
  24. L’annuncio ai pastori
  25. I Magi davanti a Erode
  26. La cavalcata dei Magi verso Betlemme
  27. L’adorazione dei Magi
  28. I Magi sono svegliati da un angelo
  29. La fuga in Egitto
  30. La strage degli Innocenti
  31. San Pietro
  32. San Giovanni
  33. San Paolo
  34. Sant’Andrea
  35. San Trophime
  36. La lapidazione di Santo Stefano
  37. San Giacomo il Maggiore
  38. San Bartolomeo
  39. San Giacomo il Minore
  40. San Filippo
  41. Un leone atterra un uomo
  42. Un quadrupede
  43. Il leone con i due suoi leoncini e un capro
  44. Il leone divora un uomo
  45. Un mostro e un quadrupede
  46. Un leone divora la sua vittima
  47. Daniele nella fossa dei leoni
  48. Un leone
  49. Un leone, l’arcangelo Gabriele e Abacuc con la bisaccia
  50. Un maschio di leone
  51. Combattimento tra un leone e un capro; un capro è a terra, morto
  52. Un secondo leone
  53. Un terzo leone è attaccato da un centauro
  54. Sansone abbatte il leone
  55. Sansone si abbandona sulle ginocchia di Dalila
  56. Il servo di Dalila taglia i capelli a Sansone
  57. Maschio di leone
  58. Ercole rivestito della pelle del toro
  59. Il leone di Nemea
  60. Un secondo leone
  61. Il peccato originale

    L'arcangelo Michele pesa le anime sulla bilancia a doppio piatto (62)

    L’arcangelo Michele pesa le anime sulla bilancia a doppio piatto (62)

  62. La pesatura delle anime
  63. Ercole e i Cercopi
  64. Il capitello con i quattro angeli
  65. Quattro personaggi inginocchiati reggono il pilastro.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...