Il Sacro Monte di Oropa

Le cappelle del Sacro Monte di Oropa

Le cappelle del Sacro Monte di Oropa

Il Sacro Monte di Oropa si propone come un’ascensione sul sentiero del declivio che fiancheggia il santuario di Oropa. La salita è ritmata da dodici cappelle popolate da gruppi di statue in terracotta policroma che narrano la vita di Maria, la madre di Gesù. Rispetto ad altri Sacri Monti quello di Oropa, pur nell’autonomia del suo spazio fisico, assume chiaramente una funzione ancillare rispetto al vicino santuario mariano. Si propone cioè come percorso catechetico e devozionale che integra la visita del grande complesso e le proposte religiose connesse (pellegrinaggio processione, novena, liturgia, confessione, messa, sacramenti, predicazione, esercizi spirituali, preghiera individuale e collettiva). Il focus sulla vita di Cristo è filtrato dagli eventi della vita di Maria, vista come mediatrice della salvezza. Un’ulteriore specificità di Oropa è la partecipazione dei borghi del Biellese all’edificazione del Sacro Monte: in assenza di un main sponsor, ciascuna cappella è stata finanziata e sostenuta dalle comunità locali, in una sorta di gemellaggio ideale. Con la conseguenza di un allungamento dei tempi di edificazione e decorazione a cura degli artisti e degli artigiani locali, prolungatisi dal 1620 al 1720.

Pannello descrittivo

Pannello descrittivo

La composizione delle scene segue i modelli del teatro popolare e delle sacre rappresentazioni della tradizione medievale. I neo-pellegrini che risalgono oggi il Sacro Monte sono coinvolti quasi esclusivamente come spettatori e ospiti non protagonisti dello spazio montano sacralizzato. L’evidente necessità di un restauro dei gruppi scultorei e le modalità fin troppo arcigne delle grate di protezione delle cappelle, anche soltanto dalla visione e dall’osservazione (ma anche da furti e vandalismi), richiederebbero interventi che l’istituzione della Riserva naturale regionale potrà operare nel tempo.

La cappella iniziale

La cappella iniziale

L’itinerario

Lo sposalizio di Maria e Giuseppe

Lo sposalizio di Maria e Giuseppe

La visita (o “il giro”, nel linguaggio popolare) delle cappelle, agevolata da pannelli descrittivi, ha inizio nei pressi del parcheggio del santuario e dell’area di sosta dei bus urbani provenienti da Biella. La prima cappella è dedicata all’Immacolata Concezione e cioè al concepimento di Maria libera dal peccato originale, qui simbolizzato da un grande drago. Segue la cappella della nascita di Maria nella casa di sua madre Anna, affiancata dalla levatrice, dalle donne e dagli angeli. Nella cappella della presentazione al tempio il sommo sacerdote accoglie la piccola Maria che sale le scale di slancio, seguita dai genitori Gioacchino e Anna. La quarta cappella vede la scena originale di Maria inserita nel gruppo di ragazze che attendono ai lavori donneschi nel tempio, scena animata dalla curiosa lite tra due fanciulle. Si passa poi allo sposalizio di Maria con Giuseppe, vincitore della singolare gara del bastone fiorito; gli altri pretendenti delusi spezzano rabbiosamente i loro bastoni.

Una cappella

Una cappella

Le tre successive cappelle sono rispettivamente dedicate all’annunciazione dell’angelo Gabriele, alla visita di Maria alla cugina Elisabetta e alla nascita di Gesù nella stalla, tra l’asino e il bue. La nona cappella vede la presentazione di Gesù al tempio nel giorno della purificazione di Maria, al cospetto dell’anziano sacerdote Simeone e della profetessa Anna. Originale è la decima cappella, dedicata alle nozze di Cana, con un simpatico commensale che si volta verso il coppiere per ammirare il prodigio dell’acqua trasformata in vino. L’Assunzione di Maria in cielo è declinata secondo tradizione, con la cerchia degli apostoli intorno al sepolcro vuoto e il gruppo degli angeli che porta in cielo l’Assunta. L’ultima cappella è la più spettacolare: oltre centocinquanta statue animano la visione del Paradiso, con le schiere degli angeli, i santi e i progenitori che fanno ala all’incoronazione di Maria.

L'incoronazione di Maria in Paradiso

L’incoronazione di Maria in Paradiso

Per approfondire

Il sentiero

Il sentiero

La visita può essere preparata sul web consultando i siti dedicato http://www.sacromonte-oropa.com/ e http://www.santuariodioropa.it/. Presso il santuario sono attivi un centro d’informazione che distribuisce depliants e un servizio di visite guidate. Oropa è al centro di una rete di sentieri segnati tra i quali spiccano quelli dedicati rispettivamente a Pier Giorgio Frassati e al papa Giovanni Paolo II. Il centro di documentazione europea sui Sacri Monti dispone di un buon sito informativo (www.sacrimonti.net/) attraverso il quale si possono consultare e scaricare integralmente i libri e la rivista. Si segnala anche la rete dei percorsi transalpini italo-svizzeri del progetto CoEur – “Nel cuore dei Cammini d’Europa, il sentiero che unisce”: http://www.camminidevozionali.it/.

La quota del Sacro Monte

La quota del Sacro Monte

Visita nel sito la sezione dedicata ai Sentieri per lo spirito: http://www.camminarenellastoria.it/index/SENTIERI_SPIRITO.html

Annunci
Questo articolo è stato pubblicato in Arte, Escursioni, Sentieri dello spirito e contrassegnato come , , da carlofinocchietti . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su carlofinocchietti

Carlo Finocchietti dirige a Roma un’agenzia europea specializzata nella mobilità accademica internazionale e nel riconoscimento dei titoli di studio esteri. I suoi interessi di ricerca e le sue pubblicazioni si concentrano sull’internazionalizzazione dei sistemi universitari, l’orientamento professionale e i rapporti tra università e industria. Camminatore appassionato e curioso ha esplorato e descritto in diversi volumi intriganti percorsi escursionistici legati alla memoria storica dell’Italia centrale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...