Montagnana. Il giro delle mura

La Piazzola del Giorgione

La Piazzola del Giorgione

Il borgo murato di Montagnana merita un viaggio e una visita attenta. Agli occhi del turista che lascia le grandi città informi e devastate, il giro di mura di Montagnana si propone come un percorso assolutamente spettacolare. Per la geometria rettangolare, la regolarità dell’impianto, l’intatto profilo, l’area di rispetto, il pittoresco fossato verde che invita a tranquille e romantiche passeggiate.

Le mura orientali

Le mura orientali

Retrocediamo al Trecento. Gli Scaligeri di Verona si allargano e occupano le terre padovane. I Carraresi di Padova reagiscono e insediano a Montagnana il loro quartier generale. A protezione delle truppe e delle macchine belliche, degli alloggi del personale e dei luoghi di culto, delle stalle e delle officine, si alza una corona di mura. Quelle mura che ieri servivano a incutere rispetto, oggi ci stupiscono per i due chilometri di perimetro, per le ventiquattro torri che si elevano a intervalli regolari, per i due grandi castelli di porta, per il loro eccezionale stato di conservazione, per il fossato a prato, un tempo allagato e oggi sgombro da qualsiasi intrusione.

La Porta Vicenza

La Porta Vicenza

Quando poi, nel Quattrocento, Montagnana entrerà nell’orbita della Repubblica di Venezia, inizierà per lei un periodo storico dorato. Le stalle e le caserme saranno sostituite da banche, officine, palazzi signorili e chiese. L’aspetto austero e arcigno si ingentilirà sotto i segni tracciati da Giorgione e Andrea Palladio, da Paolo Veronese e il Buonconsiglio.

Castel San Zeno

Castel San Zeno

Sì, Montagnana merita certamente una visita. Non a caso gode del label di “uno dei borghi più belli d’Italia”. Le guide turistiche vi aiuteranno a definire i percorsi di visita. Lasciatevi però ammaliare dal giro delle mura. Se arrivate da sud – dalla stazione ferroviaria – le mura vi presenteranno il loro lato lungo con la caratteristica merlatura guelfa. Entrati dalla Porta XX Settembre si va a destra lungo la Via Mure Sud, seguendo i caratteristici spalti cavi interni. Svoltato l’angolo si trova il complesso di San Zeno, con il Mastio di Ezzelino. Visitato l’interessante Museo, con l’assistenza dell’ufficio turistico, si esce dalla Porta Padova e si percorre il fronte esterno delle mura orientali.

Il Mastio di Ezzelino

Il Mastio di Ezzelino

All’angolo nord-orientale merita una sosta la Piazzola del Giorgione: un allestimento turistico permette di comparare un disegno del grande maestro al paesaggio delle mura. Il viandante ritratto da Giorgione sotto le mura di Montagnana richiama la visione del pellegrino cristiano giunto sotto le mura paradisiache della Gerusalemme celeste. Dopo la sosta si prosegue lungo il fossato settentrionale per poi rientrare nel borgo attraverso la Porta Vicenza. Il tratto interno della Via Mure Sud mostra le case del vecchio borgo addossate alla cortina muraria.

La Rocca degli Alberi

La Rocca degli Alberi

Svoltato l’angolo s’incontra la poderosa Rocca degli Alberi, perfetta opera militare costruita con altissime mura, portoni corazzati, ponti levatoi, arciere e grate. Uscendo dalla Porta Legnago o proseguendo sulle vie interne, si chiude l’anello delle mura e ci s’immerge nel geometrico reticolo delle vie urbane e dei suoi monumenti.

Via Mure Sud

Via Mure Sud

Il disegno di Giorgione

Il disegno di Giorgione

La mappa di Montagnana

La mappa di Montagnana

Annunci
Questo articolo è stato pubblicato in Arte, Escursioni e contrassegnato come , , , , da carlofinocchietti . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su carlofinocchietti

Carlo Finocchietti dirige a Roma un’agenzia europea specializzata nella mobilità accademica internazionale e nel riconoscimento dei titoli di studio esteri. I suoi interessi di ricerca e le sue pubblicazioni si concentrano sull’internazionalizzazione dei sistemi universitari, l’orientamento professionale e i rapporti tra università e industria. Camminatore appassionato e curioso ha esplorato e descritto in diversi volumi intriganti percorsi escursionistici legati alla memoria storica dell’Italia centrale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...