Linea Gustav. I Colli della Portella

Oggi una galleria stradale di 650 metri collega velocemente il piano delle Cinque Miglia a Roccaraso, Rivisondoli e agli Altopiani Maggiori. Chi transita velocemente nel tunnel difficilmente percepisce che sopra la galleria ci sia un valico che per secoli ha condizionato la mobilità e d’inverno ha spesso bloccato le comunicazioni tra i due territori. Quando Kesselring e l’OKW decisero di trasformare questi monti in una … Continua a leggere Linea Gustav. I Colli della Portella

Il volo di Alessandro Magno

Non è necessario riaprire i libri di storia. Alessando Magno è una di quelle figure mitiche che colpiscono l’immaginario giovanile e persistono a lungo nella memoria. Alessandro divenne Re della Macedonia giovanissimo, a soli vent’anni, ed è ricordato come uno dei più celebri conquistatori e strateghi della storia. Dalla Grecia mosse alla conquista della Persia e vinse Dario sul fiume Granico, iniziando così l’avanzata verso … Continua a leggere Il volo di Alessandro Magno

Il tratturo di Lucito

Ci troviamo in Molise, nella provincia di Campobasso, tra i comuni di Lucito e Castelbottaccio. Qui il tratturo Celano-Foggia transita maestosamente mostrandosi in tutta la sua canonica estensione dei sessanta passi. Il tratturo degli altipiani ha già attraversato il Fucino, la valle Subequana, la conca Peligna, il piano delle Cinquemiglia e gli altipiani maggiori in Abruzzo. Ha poi guadato i fiumi Sangro e Trigno ed … Continua a leggere Il tratturo di Lucito

Ercolano. Taverne e cibo di strada

Visitiamo gli scavi di Ercolano, l’antica Herculaneum, costruita sul mare tra Napoli e Pompei, sepolta dall’eruzione del Vesuvio del 79 dopo Cristo. Aggirarsi tra le sue strade e le insulae, infilarsi da intrusi nelle abitazioni dei plebei e dei patrizi del tempo, regala sensazioni da sopravvissuti. Perché è stata proprio la causa della fine di Ercolano a sigillarla così com’era e a conservarla per gli … Continua a leggere Ercolano. Taverne e cibo di strada

Siena. Le visioni apocalittiche del Vecchietta

La Sacrestia Vecchia dell’ex Ospedale di Santa Maria della Scala a Siena è decorata da un ciclo di affreschi quattrocenteschi dovuti a Lorenzo di Pietro detto il Vecchietta, che vi lavorò dal 1496 al 1499. Il ciclo pittorico, piuttosto danneggiato, comprende la descrizione degli articoli del Credo, alcune scene del vecchio testamento (la creazione con Adamo ed Eva, Daniele nella fornace, Mosè e il serpente … Continua a leggere Siena. Le visioni apocalittiche del Vecchietta

La traversata di Siena sulla via Francigena

La traversata di Siena è uno dei più bei trekking urbani d’Italia. Ieri i pellegrini diretti a Roma che percorrevano la Via Camollìa, i Banchi di Sopra e i Banchi di Sotto, trovavano tutti i servizi necessari: le chiese e gli oratori, le botteghe, gli artigiani, i banchi di cambiavalute, le taverne, le scuderie e gli spedali. Oggi il centro storico di Siena è salvaguardato … Continua a leggere La traversata di Siena sulla via Francigena

Petrella Tifernina. Il bestiario di San Giorgio

La prima emozione molisana che Petrella Tifernina ci regala in una nitida giornata primaverile è il ‘campo lungo’ sulla valle del Biferno. Dalla sua terrazza a 650 metri di quota lo sguardo corre sui colli percorsi dal tratturo di Lucito e si allarga a sinistra seguendo il solco del fiume e il nastro della superstrada fino alle sorgenti di Bojano ai piedi delle cime ancora … Continua a leggere Petrella Tifernina. Il bestiario di San Giorgio