Pizzo e il mare

Pizzo Calabro è una vivace cittadina della costa tirrenica calabrese, aggrappata al pendio di una rupe che strapiomba in mare. Il turista rimane incantato dai suoi tramonti sul Tirreno e dal profilo del vulcano marino di Stromboli. La posizione al centro del golfo di Sant’Eufemia è particolarmente evidente di notte quando si accendono le luci di tutti i paesi della costa, ma anche di giorno, … Continua a leggere Pizzo e il mare

Roubion. La cavalcata dei vizi e la sfilata delle virtù

Roubion è un piccolo comune francese situato nel dipartimento delle Alpi Marittime (regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra). La Cappella di San Sebastiano, sita a margine del villaggio, fu costruita per proteggere gli abitanti dalla peste e dalle epidemie L’interno fu affrescato nel 1513, da un ignoto pittore itinerante, in uno stile molto popolaresco e naïf. Seguendo la volontà del cappellano, il pittore ha dipinto la cavalcata dei … Continua a leggere Roubion. La cavalcata dei vizi e la sfilata delle virtù

Subiaco. L’Eremo della Rondinella alla Morra Ferogna

Bosco, roccia, eremitismo, storia medievale. Ecco il mélange di un’escursione che ha per obiettivo l’eremo di Santa Chelidonia alla Morra Ferogna, nel parco regionale dei Monti Simbruini. Lasciata Subiaco, con le sue memorie benedettine, si segue la provinciale 40b fino all’ingresso della frazione di Vignola. Esattamente al km 3,9 troviamo la segnaletica per l’eremo (sentiero 671). La stradina sulla destra e poi il sentiero vanno … Continua a leggere Subiaco. L’Eremo della Rondinella alla Morra Ferogna

Toscana. La Badia a Conéo

Solitudine. È la sensazione del neo-pellegrino che scende sulla via Francigena da San Gimignano a Monteriggioni. Mentre percorre la solitaria campagna senese, giunto a Campiglia, di solito è attratto dalla variante francigena che lo porta ad ammirare Colle Val d’Elsa e i suoi tesori. Ma se decide di continuare sulla via canonica, quella che costeggia il torrente Foci verso Quartaia, scopre a sorpresa sul poggio … Continua a leggere Toscana. La Badia a Conéo

Colle Val d’Elsa. La Cripta della Morte

La visita richiede uno stomaco forte. L’Oratorio della Misericordia, nella Cripta del Duomo di Colle, è la quintessenza di quel compiacimento nel macabro, tipico di una certa spiritualità del Seicento. L’ambiente è repulsivo, funereo, lugubre, opprimente. Bare, catafalchi, panni funebri, cappucci neri, ceri, statue del compianto. E un rivestimento di affreschi, sulle pareti e sulle volte, ispirato ai temi escatologici. In realtà, al di là … Continua a leggere Colle Val d’Elsa. La Cripta della Morte

Poggibonsi. Il Parco di Poggio Imperiale

‘Camminare nella storia’ è una forma di escursionismo congeniale alla Toscana. L’immagine di questa regione nasce proprio dalla fusione di un celebrato paesaggio lavorato dall’uomo con un reticolo di cittadine trasudanti di storia, ricche di monumenti artistici, di splendide chiese, di palazzi e di edifici pubblici. Credo, per fare un esempio, che una delle più belle passeggiate storiche d’Italia sia quella che sale dal centro … Continua a leggere Poggibonsi. Il Parco di Poggio Imperiale

Val d’Elsa. A piedi sulla vecchia ferrovia

C’era una volta…una vecchia ferrovia. Era una linea ferroviaria breve, di appena 8 km, risalente al 1885. Univa Colle val d’Elsa a Poggibonsi e alla linea ferroviaria Empoli-Siena. Garantiva così ai prodotti dell’industria di Colle l’infrastruttura logistica necessaria per il loro sbocco sui mercati italiani. La linea svolse la sua onorata funzione per circa un secolo, riparando i danni provocati dalle piene del fiume Elsa … Continua a leggere Val d’Elsa. A piedi sulla vecchia ferrovia