San Candido. Dalla Creazione del mondo all’Apocalisse

San Candido (Innichen, in tedesco) è un delizioso centro dell’Alto Adige, tra i più noti e frequentati della Val Pusteria. Tra i tanti spunti di visita che il paese offre, proponiamo un tour con lo sguardo all’insù. L’obiettivo sono gli affreschi che decorano la volta della Collegiata romanica e della Parrocchiale di San Giorgio. Ne emerge un originale viaggio biblico tra la Genesi e l’Apocalisse, … Continua a leggere San Candido. Dalla Creazione del mondo all’Apocalisse

Sul Monte Elmo. Memorie storiche e panorami

Il monte Elmo si trova nel gruppo delle alpi Carniche e segna il confine tra Italia e Austria. Pur senza essere particolarmente appariscente questa piramide, alta 2434 metri, è molto apprezzata per il suo spettacolare panorama circolare sull’arco alpino e sulle Dolomiti orientali. Se si aggiunge la facilità dell’accesso grazie alle due cabinovie che salgono a quota 2000 rispettivamente da Sesto e da Versciaco, si … Continua a leggere Sul Monte Elmo. Memorie storiche e panorami

Il giro del lago di Anterselva

Popolare lo è senza dubbio, visto il gran numero di escursionisti che ne percorre le rive. Apprezzato lo è ancora di più, per la comodità di accesso, per la sua bellezza, per la capacità di coinvolgere i bambini, per la tavolozza dei colori, per il sentiero-natura. Il giro del lago di Anterselva, alla testata dell’omonima valle, laterale della Val Pusteria, è una classica proposta turistica … Continua a leggere Il giro del lago di Anterselva

Vallo Alpino. Il Bunker di Valdaora in Val Pusteria

“La pace regna in Valle Anterselva. Il vento sussurra soavemente tra le alte cime degli alberi, le travi di una vecchia baita scricchiolano piano. Altrimenti il silenzio. I boschi selvaggi odorano di resina, i prati seducono con un profumo dolce e acerbo…”. D’accordo, è il linguaggio rarefatto dei dépliant turistici. Del resto siamo in Alto Adige, nella Val Pusteria, uno dei distretti turistici alpini tra … Continua a leggere Vallo Alpino. Il Bunker di Valdaora in Val Pusteria

Il forte asburgico di Fortezza sull’Isarco

Singolare destino per questo imponente complesso di architettura militare costruito dagli Asburgo. Fu figlio della paura. Si aveva timore che la Francia di Napoleone potesse attaccare l’Austria da sud, lungo la valle dell’Isarco. Con sforzi immensi si costruirono casematte in durissimo granito, si alzarono mura poderose, si aprirono feritoie irte di artiglieria e fucileria per il controllo dei dintorni. Un gioiello di architettura bellica asburgica, … Continua a leggere Il forte asburgico di Fortezza sull’Isarco

L’uomo con la borsa al collo

L’uomo con la borsa al collo è un’immagine medievale che esprime la condanna sociale e religiosa per l’uso peccaminoso del denaro. La borsa al collo è piena di monete: una ricchezza ‘male acquisita o illecitamente tesaurizzata’, un pesante fardello del quale il peccatore non riesce a liberarsi e che lo appesantisce precipitandolo all’inferno. La borsa al collo contraddistingue numerose figure detestate nella società medievale: l’avaro, … Continua a leggere L’uomo con la borsa al collo

Il mare. Una tragedia, il finimondo…

Oggi il mare è sinonimo di piacere e di villeggiatura. Il 48% degli italiani che va in vacanza sceglie le località marine. Ma non è sempre stato così. Nell’antichità e nel medioevo il mare è stato associato nella sensibilità collettiva alle peggiori immagini di sciagura. Esso era collegato alla morte, alla notte, all’abisso, alle tempeste, ai naufragi, ai cicloni, alle malattie infettive, alla sete ardente, … Continua a leggere Il mare. Una tragedia, il finimondo…