San Gimignano. La visione dell’Aldilà nella chiesa di San Lorenzo in Ponte

La chiesa di San Lorenzo in Ponte a San Gimignano non è certo appariscente nel suo modesto e dignitoso aspetto romanico. Ma come tanti scrigni dall’involucro anonimo nasconde un interno sfolgorante di affreschi. A realizzarli fu Cenni di Francesco di Ser Cenni, pittore fiorentino della scuola dell’Orcagna. L’incarico gli venne nel 1413 dal Rettore della chiesa Niccolò Salvucci. Poi la chiesa conobbe un lungo tempo di umiliazione … Continua a leggere San Gimignano. La visione dell’Aldilà nella chiesa di San Lorenzo in Ponte

Ischia. L’architettura spontanea e rupestre

Ischia, la più grande delle isole del golfo di Napoli, è uno dei più importanti attrattori turistici italiani. Chi vi torna periodicamente a distanza di anni ne registra i cambiamenti. Osserva come i suoi abitanti abbandonino progressivamente le attività tradizionali di un passato antichissimo (agricoltura, pesca, produzione e commercio del vino, artigianato ceramico) per dedicarsi ai più redditizi mestieri del turismo termale, balneare e da … Continua a leggere Ischia. L’architettura spontanea e rupestre

Walhalla

Nell’antica mitologia germanica il Walhalla era l’oltretomba degli eroi, un paradiso che accoglieva gli spiriti degli eroi caduti in battaglia. Oggi il Walhalla identifica un celebre tempio neoclassico costruito su un’altura lungo il fiume Danubio a Donaustauf, non lontano da Ratisbona (Regensburg). Questo monumento bianchissimo fu voluto da Ludwig I, il re della Baviera, per celebrare la liberazione della sua terra dalle truppe napoleoniche e … Continua a leggere Walhalla

Un campo fortificato romano sul Limes germanico

Scoprire una traccia dell’Impero Romano in Germania può essere sorprendente solo per chi ha dimenticato i libri di storia antica. Ma resta tuttavia una curiosa esperienza archeologica. Come nel caso del Castra Vetoniana, la fortezza che i romani costruirono in Baviera, nella valle del fiume Altmühl, sopra il paese di Pfünz, a guardia del Limes. Il campo fortificato fu costruito in legno all’epoca dell’imperatore Domiziano … Continua a leggere Un campo fortificato romano sul Limes germanico

Eichstätt. Le scene del Giudizio sulle pareti del Mortuarium

Eichstätt è una piacevole città della Baviera. I numerosi turisti che la visitano e gli studenti che ne frequentano l’Università Cattolica apprezzano particolarmente le belle passeggiate sul colle e sulle rive dell’Altmühl, il simpatico trenino-navetta, la fortezza di Willibald sullo sperone roccioso del Giura, i musei e il giardino dell’Hortus Eystettensis, la settecentesca piazza barocca progettata da Gabriel Gabrieli, la grande Cattedrale con il chiostro, … Continua a leggere Eichstätt. Le scene del Giudizio sulle pareti del Mortuarium

Ulm. Immagini del Giudizio finale e degli angeli ribelli

Il Duomo di Ulm, iniziato nel 1377, deve la sua notorietà soprattutto alla torre campanaria alta 161 metri, pubblicizzata come il campanile più alto del mondo. Chi ha fiato e gambe per salirne i 768 gradini che conducono in cima viene ricompensato da un eccezionale panorama sulla città attraversata dal Danubio. Visitandone l’interno si percepisce come essa nasca dal contributo dell’intera comunità urbana e delle … Continua a leggere Ulm. Immagini del Giudizio finale e degli angeli ribelli

Bamberga. Fürstenportal, il Portale dei Prìncipi

Bamberga sa essere città molto seducente. I visitatori amano particolarmente le sue atmosfere, il fiume, l’isola, le strade che salgono verso i monumenti più noti. Il suo centro storico è stato inserito dall’Unesco nel Patrimonio mondiale dell’Umanità. Una delle opere più ammirate è il Portale dei Principi (Fürstenportal) sul fianco della Cattedrale. Il portale era aperto nel Medioevo solo per le celebrazioni più prestigiose e … Continua a leggere Bamberga. Fürstenportal, il Portale dei Prìncipi