La foresta di Vallombrosa

Il bello di quest’escursione in Toscana è tutto nella foresta. Un ambiente piacevole, fresco e ombroso, balsamico, silenzioso. Una foresta di abeti e di altissimi faggi. Un luogo di riconciliazione con la natura. Siamo in una riserva naturale ‘biogenetica’, dove le caratteristiche genetiche delle specie sono conservate o perché in pericolo di estinzione o per riprodurle e riutilizzarle.

L’Abbazia di Vallombrosa

Il punto di partenza è l’abbazia di Vallombrosa, un grande monastero dove una ormai minuscola comunità di monaci, contraddistinta dal lungo abito nero, mantiene ancora vivo lo spirito benedettino del fondatore San Giovanni Gualberto. Il punto di arrivo è il monte Secchieta, una vetta poco pronunciata lungo la dorsale del Pratomagno che divide la Valdarno dal Casentino. Niente di memorabile. La cresta di vetta è percorsa da una strada asfaltata e ospita una ‘foresta’ di antenne, tralicci, ripetitori, riflettori, ponti radio militari, pale eoliche. Una modernissima foresta di servizio alle telecomunicazioni. Tra il punto di partenza – il Paradisino di Vallombrosa a quota 1035 m – e l’arrivo a quota 1435 ci sono 400 metri di dislivello che il sentiero numero 9 copre in un’ora e trenta di salita e poco meno in discesa.

Il Paradisino di Vallombrosa

I ‘puristi’ potranno partire direttamente dall’Abbazia seguendo la “Scala Santa”, l’antico l’itinerario di pellegrinaggio che porta all’Eremo del Paradisino, toccando la Cappella del Masso di San Giovanni Gualberto e la Cappella delle Colonne. Il Paradisino è un luogo legato agli inizi della vita monastica a Vallombosa quando fu l’eremo di monaci particolarmente desiderosi di solitudine e di intimità con Dio. Oggi è una sede didattica per gli studenti di Scienze Forestali dell’Università di Firenze.

La fontana del Paradisino

Per tutti gli altri il Paradisino è una terrazza da cui scattare foto panoramiche sull’abbazia e una fontana di acqua freschissima, frequentato punto di sosta di automobilisti e ciclisti nonché obiettivo di chi cerca una passeggiata più breve e meno impegnativa.

Il primo tratto del sentiero nel bosco

Il sentiero 9, segnalato da bandierine bianco-rosse, sale subito ripido nell’abetina, alternando tratti selciati di pietra e gradini in legno che agevolano la salita. Superato un bottino dell’acquedotto e un piccolo tabernacolo di legno, si sbuca a T su una pista forestale. Qui l’assenza di segnaletica può inoculare qualche dubbio. Si va comunque a destra, in lieve discesa, ritrovando i segnali e svoltando decisamente a sinistra nei pressi di una roccia.

Un segno di fede sul percorso

Il sentiero risale il bordo di un fosso ingombro di alberi caduti, ricordo delle tempeste invernali. Sempre ripido, il sentiero ritrova più in alto il fondo imbottito dagli aghi di pino e costeggia la foresta di Sant’Antonio.

Giochi di luce nella foresta

Un ultimo tratto in diagonale porta sulla cresta del Secchieta, esattamente di fronte al bar-ristorante Giuntini, luogo provvidenziale per una sosta ristoratrice.

La cappella sulla vetta del Secchieta

La strada di cresta è frequentata da mezzi a due e quattro ruote. Percorrendone un tratto nelle due direzioni si toccano i diversi impianti di telecomunicazioni, alcuni edifici, un cippo in memoria del presidio partigiano e una moderna cappella.

Cippo memoriale sulla vetta del Secchieta

Scegliendo accuratamente i punti panoramici si può allungare lo sguardo sul versante orientale del monte dove sono Montemignaio e i boschi che digradano verso il Casentino, oppure sul versante occidentale di Vallombrosa e del Valdarno. Il ritorno può seguire il veloce e ripido percorso dell’andata oppure scegliere il più lungo e più agevole sentiero 12, che scende a Vallombrosa passando per Macinaia.

Sulla via del ritorno

(Ho effettuato l’escursione il 15 giugno 2019)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...