Pizzo Calabro. Visita al Castello di Murat

Pizzo Calabro è un’apprezzata cittadina della costa tirrenica calabrese, al centro del Golfo di Sant’Eufemia. Il suo profilo è segnato dal castello medievale aggrappato al pendio di una rupe che strapiomba in mare. Il Castello fu costruito in due tempi. In un primo momento fu eretta la sola torre più grande detta Torre Mastia o di avvistamento. La sua costruzione rientrava nel sistema difensivo attuato … Continua a leggere Pizzo Calabro. Visita al Castello di Murat

Calabria Greca. Visita a Pentedattilo, il paese delle cinque dita

Curiosità, certo. Ma anche il fascino delle rovine, dei paesi abbandonati e dei borghi fantasma. Attendevo da tempo l’occasione di una visita a questo centro così remoto, costruito sulla punta dello stivale. E mi ero anche preparato. Lette le ricerche di Vito Teti e Alessandra Tarpino, gustate le emozioni provate da Norman Douglas e Edward Lear, osservati i ritratti di Escher. Ma arrivarci e restare … Continua a leggere Calabria Greca. Visita a Pentedattilo, il paese delle cinque dita

Calabria Greca. Il monastero rupestre di Elia Speleota a Melicuccà

L’area archeologica rupestre del complesso monastico di Sant’Elia lo Speleota (l’abitatore delle grotte), oggi restaurata e attrezzata per le visite, è una bella testimonianza del monachesimo medievale, della grecità bizantina e di quella vita in grotta che caratterizza numerosi insediamenti nelle pieghe della Calabria ionica e tirrenica. Il monastero rupestre si trova in provincia di Reggio Calabria, a due km di distanza dal comune di … Continua a leggere Calabria Greca. Il monastero rupestre di Elia Speleota a Melicuccà

Passeggiata a Gerace

Gerace, in Calabria, è oggi uno tra “i borghi più belli d’Italia”, il marchio che riconosce ai piccoli centri l’integrità del loro tessuto urbano, l’armonia architettonica, la vivibilità del borgo, la qualità artistico-storica del patrimonio e dei servizi al cittadino. Fama meritata, se anche lo scrittore inglese Edward Lear, che l’aveva visitata due secoli fa, nel 1847, scriveva che “Gerace è di gran lunga il … Continua a leggere Passeggiata a Gerace

Il parco archeologico di Locri Epizephiri

Vagare nella calura del mezzogiorno, sotto un torrido sole di agosto, tra i muri caduti e le pietre roventi di un parco archeologico può rivelarsi un supplizio crudele per aspiranti al martirio culturale. Eppure a Locri Epizephiri, località in fondo alla Calabria jonica, il supplizio si è trasformato in una passeggiata storica, accaldata sì, ma piacevole e stimolante. Un museo ricco di reperti, ricostruzioni, pannelli … Continua a leggere Il parco archeologico di Locri Epizephiri

Calabria. Le rovine di Castelmonardo e l’utopia di Filadelfia

Nel 1783 un terremoto sconvolge la Calabria meridionale e provoca decine di migliaia di vittime. Duecento paesi sono interamente o parzialmente distrutti. Il suolo e il sistema idrogeologico sono sconvolti. Con le trasmissioni di allora, la notizia del terremoto impiega ben nove giorni per arrivare nella capitale Napoli. L’immane catastrofe spinge comunque il governo borbonico a prendere misure di riforma del sistema economico e abitativo … Continua a leggere Calabria. Le rovine di Castelmonardo e l’utopia di Filadelfia

Sila. Passeggiata su Monte Botte Donato

Questa montagna, dal nome curioso, raggiunge la quota di 1928 metri ed è la cima più alta del Parco della Sila. Si trova al centro della principale dorsale dell’altopiano, con andamento da est a ovest, e fa da spartiacque tra la valle dell’Arvo a sud e quelle del Garga, del Neto e del Cardone a nord. La sua notorietà è legata anche alla funivia che … Continua a leggere Sila. Passeggiata su Monte Botte Donato